Explore highlights
Pugnale d’acciaio

 

Length: 36.000 cm

From the collection of the Royal United Services Museum

AOA 1949.Am22.134.a, b

Africa, Oceania, Americas

    English | Español | Francais

    Pugnale d’acciaio

    Provenienza: Nord America
    19° secolo d.C

    Questo tipo di pugnale d’acciaio, conosciuto come coltello o stiletto a coda di castoro, era usato dai Métis (discendenza mista, europea e nativo americana) e dai Blackfoot. Erano importati tramite il commercio di pellicce, per esempio dalla Sorby, una ditta di coltellinai di Sheffield, in Inghilterra, ai Northern Plains. I manici erano di corno, e, come in questo caso, a volte erano decorati con fondi di cartuccia. La donna Métis cuciva una guaina in pelle per il pugnale del marito, e lo decorava con le più fini decorazioni realizzate con aculei di porcospino, in questo esempio realizzata con la tecnica di tessitura con telaio. In tal modo la moglie esprimeva il suo affetto per il marito, e a sua volta il marito esprimeva la forza dell’unione matrimoniale procurando capi d’abbigliamento europei per il guardaroba della moglie.

    Questi pugnali erano adatti ad ogni compito, particolarmente la macellazione, ma erano anche appropriati nel combattimento corpo a corpo, in cui l’intenzione era quello di pugnalare l’avversario nel ventre, fra le costole o sotto la clavicola.

    Highlights

    Browse or search over 4,000 highlights from the Museum collection