Explore highlights
Discobolo

The Discobolus

 

Height: 1.700 m

Townley Collection

GR 1805.7-3.43 (Sculpture 250)

Greece and Rome

    English | Español

    Discobolo

    Copia romana di un originale in bronzo del 5° secolo a.C.
    Provenienza: Villa Adriana a Tivoli, Lazio, Italia

    Una delle più famose immagini del mondo classico

    Questa statua di marmo è una di diverse copie di un originale in bronzo del quinto secolo a.C., attribuito allo scultore Mirone (attivo 470440 a.C.). La testa della figura è stata restaurata in modo errato, in quanto dovrebbe essere rivolta verso il disco. La popolarità della celeberrima scultura nel mondo classico era dovuta indubbiamente alla rappresentazione dell’ideale atletico. Il lancio del disco era il primo elemento del pentathlon, e mentre i pentatleti erano in un certo senso considerati inferiori rispetto a quegli atleti che eccellevano in uno sport particolare, il loro fisico era molto ammirato. Infatti, dato che  tutti i gruppi muscolari erano egualmente sviluppati, le loro proporzioni erano armoniose.

    Sono giunti ai nostri giorni diversi dischi in marmo e in metallo, di peso diverso. Si sa poco delle distanze di lancio che gli atleti dei tempi antichi conseguivano, ma un epigramma che celebra un lancio di 30 metri può sorprendere ai giorni nostri, in cui il record mondiale è un po’ più di 70 metri. Tuttavia, la tecnica antica del lancio del disco potrebbe essere stata piuttosto diversa: non esistono testimonianze figurative a dimostrare che gli atleti compissero più di tre quarti di giro, rispetto ai due giri e mezzo di oggi, un fattore che rende difficile un paragone diretto.

    Highlights

    Browse or search over 4,000 highlights from the Museum collection

    Shop Online

    Archaeological links with the Bible, £12.99

    Archaeological links with the Bible, £12.99